La forma de querer tú

LA FORMA DE QUERER TÚ

La forma de querer tú
es dejarme que te quiera.
El sí con que te me rindes
es el silencio. Tus besos
son ofrecerme los labios
para que los bese yo.
Jamás palabras, abrazos,
me dirán que tú existías,
que me quisiste: Jamás.
Me lo dicen hojas blancas,
mapas, augurios, teléfonos;
tú, no.
Y estoy abrazado a ti
sin preguntarte, de miedo
a que no sea verdad
que tú vives y me quieres.
Y estoy abrazado a ti
sin mirar y sin tocarte.
No vaya a ser que descubra
con preguntas, con caricias,
esa soledad inmensa
de quererte sólo yo.

Ci sono poesie di cui non riesco a fare parafrasi, allora la lascio ogni volta risuonare dentro. Fino a che diventa molto chiara ed immediata, un luogo conosciuto, un rifugio dell’anima. Questo componimento per me appartiene a quel genere. Ogni parola in più diventa superflua, tradisce lo spirito del contenuto che è lì, semplicemente perfetto, compiuto, più di tutto vero. Lui è il madrileno Pedro Salinas, un autore che ho letto per la prima volta molti anni fa, più rapita dalla musicalità della lingua che dai suoi significati. Questa è una delle 70 liriche della raccolta “La voz a ti debida”, una sorta di unico componimento corale, realizzato con tasselli di varie forme e colori, dedicati all’amore e le sue rivelazioni, come in una danza, dove ogni passo non è casuale e collabora all’armonia del tutto. Rileggerlo tempo dopo fa l’effetto di un balsamo per il cuore e l’anima, perchè l’amore, nel suo eterno tentativo di manifestazione, può anche scoprirsi irrealizzabile ma l’averlo vissuto in questo modo, basta a se stesso.

 

IL MODO TUO D’AMARE

Il modo tuo d’amare
è lasciare che io t’ami.
Il sì con cui ti abbandoni
è il silenzio. I tuoi baci
sono offrirmi le labbra
perché io le baci.
Mai parole e abbracci
mi diranno che esistevi
e mi hai amato: mai.
Me lo dicono fogli bianchi,
mappe, telefoni, presagi;
tu, no.
E sto abbracciato a te
senza chiederti nulla, per timore
che non sia vero
che tu vivi e mi ami.
E sto abbracciato a te
senza guardare e senza toccarti.
Non debba mai scoprire
con domande, con carezze
quella solitudine immensa

d’amarti solo io.

IMG_9577-1300x866

Per acquistare il libro:

Clicca su

Pedro Salinas – LA VOCE A TE DOVUTA

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *