Di silenzi e parole

Come non farlo. Chiunque dovrebbe farlo. Con la penna, la matita, il pennello, la bacchetta del maestro d’orchestra, l’archetto del violino, aggrappato al proprio strumento, al proprio vessillo di libertà. Come non dirlo, avendo uno spazietto privilegiato quale un blog….